Pubblicato da: caseclassea | 03/07/2014

EASYHOME 4EQ: Lodi ha un nuovo punto di riferimento

EASYHOME 4EQ, abbiamo il miglior rapporto presso/prestazioni!
E’ un modo diverso di abitare LODI. Più ecologico, meglio costruito, più premiato e meno costoso.
In appartamenti con TRIPLA esposizione e verande abitabili. In una zona con tutti i servizi, a 5 minuti dal centro. Un nuovo modo di vivere la città che sta cambiando la geografia di Lodi.
LE CASE PIU’ ECOLOGICHE: Certificate CasaClima classe A, utilizzo di sole energie rinnovabili come geotermia e fotovoltaico
LE CASE MEGLIO COSTRUITE:Tecnologie all’avanguardia e Finiture di pregio rendono i nostri appartamenti realmente unici
LE CASE PIU’ PREMIATE: Primo Premio al concorso nazionale, promosso dal Ministero dell’Ambiente,URBAN PROMO 2012
Primo Premio della Commissione Europea al concorso “A WORLD YOU LIKE – UN MONDO COME PIACE A TE” 2013
LE CASE MENO COSTOSE: il rapporto qualità/prezzo dei nostri appartamenti è, molto probabilmente, il migliore di Lodi.
E con l’opzione SENZA MUTUO entri subito in casa e hai 2 anni per decidere come pagare: con il mutuo o senza

1 2 3 4 5 6 7 VIA MARCHI APP. 2-1 VIA MARCHI APP. 2-2 VIA MARCHI APP. 2-3 VIA MARCHI APP. 2-4 VIA MARCHI APP. 2-5

I nostri addetti sono disponibili 7 giorni su 7 dalle 9 alle 19, previo appuntamento, per dare tutte le informazioni riguardanti il questo nuovo progetto in via Marchi a lodi. I contatti sono:

Cooperativa S. Francesca Cabrini Due

Tel. 0371-428348  mail a info@caseclassea.eu

Pubblicato da: caseclassea | 23/06/2014

4 domande

4 domande fondamentali per chi sta cercando di cambiare casa

1. Hai in testa una casa ma le idee sono confuse?

1 Idee confuse

2. Vorresti una casa su misura ma non trovi nulla che ti soddisfi?

2 Casa su misura

 

3.  Cerchi una casa rispettosa dell’ambiente ma con dei costi alla tua portata?

3 Rispetto ambiente

4.  Pensi che comfort e benessere debbano essere parte integrante di una abitazione?

4 Benessere

 

Se anche solo una volta ti sei fatto una di questa 4 domande allora CHIAMACI … abbiamo la soluzione

Logo_easyhome

EASYHOME 4EQ_15

Per informazioni sulle disponibilità di  questo nuovo progetto edilizio in via Marchi a Lodi e sui tempi di consegna degli appartamenti contattare gli addetti della Cooperativa S. Francesca Cabrini Due allo 0371-428348 oppure scrivete una mail a info@caseclassea.eu.

Pubblicato da: caseclassea | 12/05/2014

Il 70% dei condomini in classe energetica G o F

Il 70% dei condomini in classe energetica G o F: ciascuno in media consuma come un’auto che percorre circa 33mila km

A Milano oltre 200mila abitazioni si sono dotate di un certificato energetico (fonte catasto CEER). Di queste oltre la metà (52%) sono in classe energetica G (la peggiore) e il 18% in classe F. In totale quindi il 70% delle case certificate ricade nelle due classi energetiche peggiori. Solo lo 0.6% appartiene alla classe A o A+. Il risultato? Un elevatissimo consumo energetico, che costa sia in termini economici che ambientali.

Questi alcuni dei dati contenuti nel dossier sull’efficienza energetica degli edifici di Milano presentato da Legambiente e Rete Irene nell’ambito del progetto Condomini Efficienti, iniziativa realizzata con il patrocinio del Comune di Milano e di ANACI Lombardia. Lo studio è stato divulgato durante la prima tappa di un tour “La casa che guadagna”, iniziativa di sensibilizzazione sulle tematiche dell’efficienza energetica, promossa da Rete Irene, il primo network di imprese lombarde specializzato in riqualificazione energetica, e dall’associazione ambientalista. Il tour, che toccherà tutti i principali parchi della città, mira a informare i cittadini su come poter risparmiare sui consumi aiutando l’ambiente. (omissis)

Questo articolo è stato tratto da http://www.ilsole24.com

La Cooperativa S.Francesca Cabrini Due è partner di Legambiente alla quale non è sfuggito il valore del progetto EasyHomne 4EQ

 il vice direttore nazionale di Leambiente, Andrea Poggio, spiega  –“Il condominio
Easyhome 4EQ dimostra che anche in Italia si sanno costruirePOGGIO 3 edifici che anticipino la normativa europea ‘energia quasi zero’,che sarà obbligatoria a partire dal 2021 –
Ma prova anche che è possibile per abitazioni in cooperativa, per molti, se non ancora per tutti. Risparmiare sul riscaldamento è una forma di social housing alla portata di tutti. Progetti brillanti come questo devono dimostrare che è possibile costruire, nel pieno della crisi immobiliare, nuove case di qualità all’interno del tessuto urbano delle nostre città, senza impegnare suolo agricolo”.”

EASYHOME 4EQ un esempio concreto di  attenta progettazione del sistema edificio impianto, che consente finalmente bassi costi di realizzazione anche per case in Classe A o A+. L’estetica futuristica, i servizi pubblici e le infrastrutture presenti in zona rendono questo complesso di via Marchi a Lodi un’idea di casa sostenibile per le nuove famiglie di Lodi e non solo.

EASYHOME 4EQ_15

Pubblicato da: caseclassea | 07/03/2014

Energia: gli ecologisti premono sul Governo Renzi

Navigando sulla rete abbiamo trovato su Tekneco questo articolo a firma  che abbiamo trovato di estrema attualità e che riproponiamo integralmente.

Energia: gli ecologisti premono sul Governo Renzi
Le associazioni ecologiste chiedono al nuovo Esecutivo di spingere in Europa per obiettivi più ambiziosi in materia di energia e ambiente.

La battaglia per i nuovi obiettivi europei in materia di clima ed energia entra nel vivo. Il prossimo 20-21 marzo, infatti, il Consiglio europeo si riunirà per decidere sui target europei al 2030 in materia di clima ed energia; prima di allora, il 3 e il 4 marzo, sarà la volta dei ministri per l’Ambiente e di quelli con competenze in materia di Energia, anche qui per discutere il futuro dell’Unione nella sfida ai cambiamenti climatici.

Saranno, questi, passaggi decisivi per scegliere in maniera definitiva la strada che la Ue EASYHOME 4EQ_15intenderà seguire per trasformare il suo sistema energetico/ambientale. Come abbiamo scritto nelle scorse settimane, il fronte ambientalista è compatto nella critica al documento presentato dalla Commissione europea, accusato di essere inadeguato e debole.

La novità degli scorsi giorni è che  un vasto cartello di associazioni –Coordinamento Free (Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica), Greenpeace, Legambiente, Kyoto Club, Comitato Sì alle Energie Rinnovabili No al Nucleare e WWF –  hanno investito del problema il nuovo Governo Renzi, chiedendo all’Italia di assumere un ruolo realmente incisivo nella lotta al cambiamento climatico, ma anche di cambiare prospettiva di sviluppo puntando verso innovazione e green economy.

La prima richiesta immediata è di sposare l’orientamento del Parlamento europeo (ossia riduzione del 40% delle emissioni di gas serra rispetto ai livelli del 1990; produzione di almeno il 30% del consumo finale complessivo di energia da fonti rinnovabili; incremento dell’efficienza energetica del 40%) come soglia minima di confronto con gli altri governi europei.

“Chiediamo al governo di puntare più in alto – hanno dichiarato i rappresentanti delle  associazioni – e contribuire a definire una politica comunitaria ambiziosa in materia di contrasto ai cambiamenti climatici. Target ambiziosi e vincolanti di contenimento delle emissioni di gas serra, così come di sviluppo delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica, sarebbero in grado di sostenere l’Europa fino a trainarla fuori dalla recessione; e sono imprescindibili per decarbonizzare l’economia del continente, tornando a posizionare l’Ue come avanguardia, sullo scacchiere internazionale, nella lotta al global warming”.

La critica alle posizioni del precedente Esecutivo è senza appello: “Ci aspettiamo lo stesso impegno anche in politica nazionale. Il nuovo esecutivo esprima da subito, in materia di energia, un indirizzo politico radicalmente opposto a quello del recentedecreto Destinazione Italia, con cui il governo Letta ha ulteriormente finanziato le energie fossili e indebolito la crescita dell’energia pulita nel nostro Paese”.

EASYHOME 4EQ_17

EASYHOME 4EQ è stato pensato e progettato per rispondere appieno al protocollo CasaClima . La certificazione energetica CasaClima è un sigillo di qualità che attesta il raggiungimento di un elevato standard di efficienza energetica dell’edificio. E’ una certificazione volontaria è si è sempre più affermato come marchio di qualità negli edifici

 EASYHOME 4EQ un esempio concreto di  attenta progettazione del sistema edificio impianto, che consente finalmente bassi costi di realizzazione anche per case in Classe A o A+. L’estetica futuristica, i servizi pubblici e le infrastrutture presenti in zona rendono questo complesso di via Marchi a Lodi un’idea di casa sostenibile per le nuove famiglie di Lodi e non solo.

Per informazioni su questo nuovo progetto edilizio in via Marchi a Lodi e sui tempi di consegna degli appartamenti contattare gli addetti della Cooperativa S. Francesca Cabrini Due allo 0371-428348 oppure scrivete una mail a info@caseclassea.eu

Pubblicato da: caseclassea | 21/02/2014

COMUNICAZIONE IMPORTANTE

EASYHOME 4EQ_17

Ci pregiamo comunicare che, a seguito dell’ampliamento delle attività svolte, si è reso necessario il trasferimento dei nostri uffici presso una nuova sede maggiormente idonea allo svolgimento dell’attività lavorativa.

 

I nostri nuovi uffici si trovano presso il complesso LE SORGENTI, primo residence lodigiano certificato CASACLIMA Classe A.

 

Pertanto dal prossimo 3 Marzo 2014 ci potrete trovare in

 

Via Lodivecchio, 68
26900 LODI (Lo)

 

Tutti gli altri recapiti (orari, telefono, fax, mail) rimangono invariati

 

Come potrete immaginare in questo periodo siamo immersi tra scatole e scatoloni, quindi se non risponderemo alle vostre mail o non aggiorneremo il sito per qualche giorno, perdonateci.

 

Riprenderemo con lo stesso vigore (e anche di più) per darvi sempre il massimo del nostro servizio.

 

Pubblicato da: caseclassea | 22/01/2014

KLIMAHOUSE 2014

Klimahouse 2014 – Nuove idee per l’efficenza energetica. A Bolzano dal 23 al 26 gennaio le aziende punteranno su soluzioni per garantire abitazioni con migliori prestazioni e a maggiore risparmio energetico.

Da Klimahouse 2014  già filtrano le prime informazioni sulle novità che presenteranno le aziende nei propri stand. Di sicuro, anche quest’anno la fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia sarà l’occasione per poter vedere svariate novità.

Tra tutti, ed in in tema di impianti, una voce importante è Hoval (stand D24/10) che presenta soluzioni tecnologicamente avanzate per il riscaldamento e il benessere in ambiente, ma ha in serbo anche importanti novità web.
Partiamo subito dai prodotti. I riflettori al Klimahouse saranno puntati sui sistemi di ventilazione meccanica controllata e sul loro abbinamento anche con le pompe di calore, con attenzione quindi a un nuovo modo di fare edilizia efficiente e all’utilizzo di energie rinnovabili. In particolare evidenza il sistema di ventilazione meccanica controllata Hoval HomeVent che, rispetto ai sistemi tradizionali sul mercato, conta su un recuperatore entalpico, che consente di gestire anche l’umidità in ambiente e di ottenere rendimenti maggiori.

Per la novità web verrà presentata la nuova versione di Rivalue (www.rivalue.it), portale della riqualificazione energetica degli edifici, che sarà caratterizzato da una veste grafica rinnovata e da una parte contenutistica arricchita anche news aggiornate sul tema. Cuore pulsante del portale è un software gratuito che aiuta a valutare la riduzione dei costi energetici in poche mosse. Esso, infatti, permette di calcolare i costi d’investimento per la sostituzione del vecchio impianto, l’isolamento o gli infissi, la classe energetica di riferimento, il potenziale risparmio e gli eventuali incentivi.

Le indicazioni per partecipare alla fiera KLIMAHOUSE 2014 si trovano a questo link: http://www.fierabolzano.it/klimahouse/ticket.htm.

Presso la  Hoval (stand D24/10) e la  AlpiFenster  (stand D24/06) si possono trovare tutti i materiali utilizzati nel pluripremiato intervento EASYHOME 4EQ.

EASYHOME VISTA FRONTALE

 

EASYHOME 4EQ un esempio concreto di  attenta progettazione del sistema edificio impianto, che consente finalmente bassi costi di realizzazione anche per case in Classe A o A+. L’estetica futuristica, i servizi pubblici e le infrastrutture presenti in zona rendono questo complesso di via Marchi a Lodi un’idea di casa sostenibile per le nuove famiglie di Lodi e non solo.

 

 

 

Pubblicato da: caseclassea | 18/12/2013

AUGURI!!!

AUGURI DI NATALE

Con l’occasione vi comunichiamo inoltre che i nostri uffici rimarranno chiusi per festività
dal 23 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014 ma,
se vi siete persi l’OpenDay del 9 novembre oppure semplicemente siete curiosi o interessati a vedere “dal vivo”
come funziona una vera CasaClima Classe A,
potete contattarci al numero
320 2930630
un nostro incaricato sarà a vostra disposizione per fissare un incontro
nel quale dettagliarvi tutte le caratteristiche

Riportiamo integralmente l’articolo comparso in data 27 novembre 2013 sul portale Greenews.info a firma Veronica Ulivieri

“Come fare per offrire a tutti case sostenibili, anche a chi non ha grandi EASYHOME VISTA FRONTALE
possibilità economiche
? La domanda è semplice, la risposta un po’ meno, e da qui è nato a Lodi il progetto Easy Home 4EQ: un condominio con 20 appartamenti costruiti su un’area dismessa, autonomi dal punto di vista energetico, certificati CasaClima, praticamente a zero emissioni. E, caratteristica da non dimenticare, economici. Tutti aspetti che, messi insieme, hanno procurato al progetto il premio della Commissione Europea nella sezione italiana del concorso “Un mondo come piace a te” e l’encomio del commissario al Clima Connie Hedegaard: “Easy Home 4EQ dimostra come tutti i cittadini europei possano contribuire a difendere il clima compiendo pochi e semplici passi che peraltro aiutano a risparmiare risorse economiche e a migliorare la nostra qualità di vita”.

A capo del progetto c’è una cooperativa lodigiana, la Santa Francesca Cabrini Dueda anni impegnata per offrire alloggi di qualità a prezzi accessibili, e più volte premiata dall’Europa per la sua attenzione all’ambiente. “Il progetto – racconta il responsabile vendite Paolo Borsatti – è nato concettualmente cinque anni fa, dall’idea che la tecnologia e la sostenibilità debbano essere alla portata di tutti”.

Così, da un’idea apparentemente un po’ astratta hanno preso forma le due palazzine, che consumano l’85% di energia in meno rispetto alla media italiana, con certificazione CasaClima A per l’involucro e Gold per l’efficienza energetica complessiva. Il (ridotto) fabbisogno è interamente coperto da fonti rinnovabili: “L’impianto di riscaldamento e raffrescamento è a pompa di calore geotermica/aerotermica per sfruttare la sorgente più conveniente al momento della produzione. L’impianto è a bassa temperatura per migliorarne l’efficienza. Per quanto riguarda il raffrescamento estivo si è massimizzata l’efficienza sfruttando ilfree-cooling tramite sonde geotermiche e operando un recupero sulla pompa di calore dedicata alla produzione di acqua calda sanitaria”. L’energia elettrica viene invece dai 380 pannelli fotovoltaici installati sui tetti: “180 pannelli fotovoltaici sono al servizio delle parti comuni. Inoltre sono previsti per ogni unità immobiliare altri dieci pannelli fotovoltaici per il fabbisogno dell’abitazione”. In questo modo, gli impianti degli appartamenti (tutti dotati di un sistema domoticoper il controllo dei consumi) produrranno più energia di quella necessaria, “generando un reddito energetico derivante dall’azzeramento delle bollette di gas e luce”. L’acqua piovana viene recuperata e la stessa area dove sorge il cantiere era un’area ferroviaria dismessa, che così è stata recuperata. Gli appartamenti sono quasi pronti, i primi in consegna già a Natale.

Accanto alla sostenibilità, particolare attenzione è stata posta anche al comfort abitativo: buona qualità dell’aria, sfruttamento della luce solare, isolamento acustico. Tutti gli appartamenti, per esempio, hanno un sistema di ricambio d’aria meccanizzato, alimentato dall’energia fotovoltaica. Tutte caratteristiche che di solito fanno salire il prezzo di una casa e che invece, in questo caso, si uniscono a costi più accessibili: “Il prezzo al metro quadro è inferiore del 10% rispetto a quello di mercato”. L’accoglienza da parte delle persone è stata molto buona: “Qualche settimana fa, all’Open day che abbiamo organizzato in cantiere, abbiamo avuto più di 200 visite”.

Easy Home 4EQ non è il primo progetto di questo genere della cooperativa: nel 2008, i 18 appartamenti sostenibili del complesso Le Sorgenti sono stati il primo intervento certificato CasaClima Classe A in provincia di Lodi. Un progetto diventato partner della campagna comunitariaSustainable Energy Europe, riconosciuto come best practice dal Ministero dlel’Ambiente e inserito tra i migliori casi di studio dall’iniziativa comunitaria ManagEnergy per la promozione dell’efficienza energetica e delle rinnovabili. Easy Home 4EQ è stato invece selezionato poche settimane fa dalla Commissione europea tra 269 progetti come l’idea sul clima più pratica, efficiente in termini di costi, efficace e creativa.

Il valore del progetto non è sfuggito a Legambiente: “Il condominio
Easyhome 4EQ dimostra che anche in Italia si sanno costruirePOGGIO 3 edifici che anticipino la normativa europea ‘energia quasi zero’,che sarà obbligatoria a partire dal 2021 – spiega il vice direttore nazionale Andrea Poggio 
Ma prova anche che è possibile per abitazioni in cooperativa, per molti, se non ancora per tutti. Risparmiare sul riscaldamento è una forma di social housing alla portata di tutti. Progetti brillanti come questo devono dimostrare che è possibile costruire, nel pieno della crisi immobiliare, nuove case di qualità all’interno del tessuto urbano delle nostre città, senza impegnare suolo agricolo”.”

EASYHOME 4EQ un esempio concreto di  attenta progettazione del sistema edificio impianto, che consente finalmente bassi costi di realizzazione anche per case in Classe A o A+. L’estetica futuristica, i servizi pubblici e le infrastrutture presenti in zona rendono questo complesso di via Marchi a Lodi un’idea di casa sostenibile per le nuove famiglie di Lodi e non solo.

Pubblicato da: caseclassea | 22/11/2013

RADIO 24 – Euroreportage

Sabato 16 novembre alle ore 7.15 è andato su Radio 24 è andato in onda l’Euro Reportage a cura di Laura Bettini che in 7 minuti ha evidenziato le ragioni del successo del nuovo sistema costruttivo EASYHOME 4EQ.

EASYHOME 4EQ Vincitore del concorso nazionale URBAN PROMO 2012, promosso dal Ministero dell’Ambiente e dall’Istituto di Urbanistica, nella categoria “Progetti Urbani Energeticamente Sostenibili”

EASYHOME 4EQ Vincitore del Primo Premio della Commissione Europea nell’ambito del concorso europeo A WORLD YOU LIKE-UN MONDO COME PIACE A TE nella categoria migliore idea sul clima in Italia

EASYHOME 4EQ è stato pensato e progettato per rispondere appieno al protocollo CasaClima . La certificazione energetica CasaClima è un sigillo di qualità che attesta il raggiungimento di un elevato standard di efficienza energetica dell’edificio. E’ una certificazione volontaria è si è sempre più affermato come marchio di qualità negli edifici

4EQ_5

Pubblicato da: caseclassea | 18/11/2013

EASYHOME 4EQ, La casa del futuro sul tetto d’Europa

A conclusione di tutti gli eventi che nelle prime due settimane di novembre hanno caratterizzato il progetto EASYHOME 4EQ, riportiamo l’articolo comporso sul quotidiano IL CITTADINO lo scorso sabato 16 novembre

cittadino 16 nov

Come ampiamente citato nell’articolo è disponibile una nuova APP “CITTADINOPIU'” (solo per tablet) dove si possono approfondire le informazioni relative alla CRB Impresit, società ideatrice del progetto EASYHOME 4EQ.

Older Posts »

Categorie